Che tipo di scrittore vuoi essere, amico?

Sono un dannato perditempo e così anche oggi ero su Facebook, perlopiù a leggere stupidaggini, punzecchiare e farmi saltare le valvole.

Così sono incappato in una riflessione di Alessandro Girola, autore indie di lungo corso, che rivendica per sé la definizione di scrittore di genere fantastico. Girola, insomma, è di quelli che non si vergognano di essere bollati come “de genere”, all’opposto di Ian McEwan, che ultimamente si è contorto come un’anguilla quando qualcuno ha pensato di affermare che il suo ultimo libro ad ambientazione fantascientifica, dove succedono cose fantascientifiche… è un libro di fantascienza.

Tutto questo è successo nel giorno in cui mi adopero intorno ad “Author Branding“, manuale di posizionamento per scrittori. Roba di self marketing, ma anche di autoconsapevolezza, ed era un bel po’ che non mi addentravo nella spelonca dei miei valori. C’è polvere dappertutto.

conosci te stesso

Girola ha gettato il sasso e un altro amico scrittore si è giocato in risposta la carta Harlan Ellison, che, buonanima, era pronto a stendere con un diretto chiunque descrivendo il suo lavoro aggiungesse “di fantascienza” dopo la parola scrittore. Il che per me ha senso. La rigida compartimentazione dei generi mi sta stretta come le calze antivaricose, non ultimo il mainstream, che personalmente chiamo “genere reality“, perché dopotutto ha i suoi stilemi, le sue linee tratteggiate, i suoi alibi (ad esempio la licenza di annoiare a morte il lettore).

Vi ho già raccontato di quando trasformai un memoir per Mondadori in una “storia di fantasmi” e tutti vissero felici e contenti?

Ma torniamo a noi. Anzi, a me. Che genere di scrittore voglio essere, io? Meglio rispondersi regolarmente, perché se non ti definisci da te, puoi star certo che a un certo punto ci penserà qualcun altro.

E così eccomi qui, a studiare me stesso con Author Branding di Rayne
Hall , perché ogni tanto in ogni dannato mestiere bisogna fermarsi a fare il punto. Ho appena ricordato a me stesso che, concesse tutte le considerazioni di questo mondo, se c’è un tipo di scrittore che voglio essere al di là di ogni recinzione, quello è lo scrittore retribuito.

Venale, vero? Ci posso stare, anche perché è difficile, un’impresa eroica. E a me sfide di questo genere fanno venire voglia di affilare la spada. Incazzarmi come una biscia con chi non ricompensa gli scrittori è una caratteristica che aspiro a condividere con Harlan Ellison. Grazie, maestro.

Vi ho mai raccontato di quel libro che non mi fu mai pagato e di come mandai a fare in culo l’editore insolvente? Certe guerre vanno combattute. Se non i soldi, la dignità.

Annunci

2 risposte a "Che tipo di scrittore vuoi essere, amico?"

Add yours

  1. Ci tengo a sottolineare che il discorso di Harlan Ellison ha un senso preciso: se comincio a dire che ci sono gli scrittori di genere X e gli scrittori di genere Y, ilpasso successivo consisterà nel sostenere che gli scrittori di genere X sono superiori o hanno una maggiore “dignità artistica” rispetto agli altri. La suddivisione in categorie diventa una graduatoria di qualità a priori.
    Se siamo tutti scrittori e basta, abbiamo tutti gli stessi diritti e doveri, la stessa dignità – e tutti dobbiamo essere pagati allo stesso modo, sulla base della qualità di ciò che scriviamo, non dell’etichetta che qualcuno ci ha appiccicato addosso.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: