Livio Gambarini ha tutto quello che serve e un po’ di più

Quando qualcuno mi scrive di solito rispondo, ma non come se fossi costretto. Cerco di non dire troppe cazzate. Livio Gambarini è uno scrittore. E' giovane, affabile e mi ha contattato qualche tempo fa. Ho iniziato a tremare, perché non tutti reggono la sincerità. "Volevo domandarti se ti interessasse una copia di cortesia del mio... Continue Reading →

Annunci

Il cane ha perso ma Pietro Gandolfi se l’è cavata

Così andiamo a questa competizione cinofila nel Vercellese. Ariel sorveglia la strada dal suo trasportino sul sedile posteriore e ho gli occhi impastati di sonno. Arriviamo sul posto e tutto quello che devo fare è tenermi alla larga dalla zona di gara, perché il cane ha l’abitudine di cercarmi con lo sguardo e distrarsi anziché... Continue Reading →

E le parole hanno ripreso a scorrere

Esiste il burnout da scrittura? Oh, sì. Ieri avevo la mente così ingolfata che non riuscivo ad accostare due parole senza che si mordessero a vicenda. In occasioni come questa, avverto un'ansia sottile montarmi nel petto. Tutto quello che voglio è concludere, arrivare alla fine della pagina, ma niente da fare. Non c'è gioia, in... Continue Reading →

L’invenzione delle bugie

Ricky Gervais è un comico abrasivo e per questo può non piacere. Ma soprattutto Ricky Gervais è un autore intelligente e questo, oh, boy, è imperdonabile. Immaginate un mondo identico al nostro, dove però nessuno ha la minima idea di cosa significhi mentire. Non per onestà. Per mancanza di cognizione. Nessuno ha mai concepito l'ipotesi... Continue Reading →

Il coraggio di scrivere a tempo pieno

Conosco tanti scrittori. Gente fantastica. Quasi nessuno di loro ha lasciato il lavoro per scrivere a tempo pieno. Sanno che è da malati di mente. Hanno famiglia, figli, mutui. Qualcuno mi dice: tu sì che hai coraggio. Ma non è coraggio. Ora vi spiego. Scrivere a tempo pieno. Diavolo, altro che coraggio. Ve lo spiego... Continue Reading →

Vi rode che Daenerys sia una s***za, eh?

Ci ho provato in tutti i modi a evitare gli spoiler, ma eccomi qui, so tutto. So che l'ottava stagione è una fetecchia e soprattutto che la regina dei draghi è una stronza. Che cavolo. E io che confidavo nel candore degli sceneggiatori della serie che è riuscita a massificare il fantasy ibridandolo con la... Continue Reading →

Mai aggredire uno scrittore

Qualche anno fa, dopo un corso da attori che mi aveva infranto il cuore, decisi di ricercare la mia mascolinità smarrita in una palestra di pugilato. Dopo due anni di jab, ganci e montanti, avevo un fisico scattante e una nuova concezione della violenza. In palestra e incrociando i guantoni (pochissime volte) avevo imparato che... Continue Reading →

50.000 copie vendute, cacchio!

Non l'avevo mai fatto, non sono un tipo da numeri, ma oggi mi è saltato il pallino. Ho fatto il conto di quante copie dei libri che ho scritto sono state vendute negli ultimi cinque anni circa, da quando cioè ho vestito il lenzuolo bianco del ghost writer e ho iniziato a fare buuuu a... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora